pornodidattica

Consulenze Pornografiche Gratuite

Santi costi e figure de merda 03/05/2011

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 11:21
Tags: ,

  Come ar solito ci risiamo, è appena finita la festa che già si presenta il conto: 4,5 milioni vogliono dal governo quelli di roma ladrona pari a 3 euri per ogni pellegrino, visto che si parla di un milione e mezzo di visitatori. Ora non so se sia congruo o no, visto che su una tale massa di visitatori il governo avrà incassato un mucchio di grana per tutti gli scontrini fiscali emessi da commercianti, ambulanti, alloggiatori clericali e albergatori, tassinari, trans, etc..
Però avrebbero fatto meglio a stasse zitti e ripianà la spesa con 2 euro a testa per ogni cittadino romano o con un autovelox sulla colombo per una giornata.
Ma dico io, ma se po' esse più purciari de così, ma come se fa a spenne solo 4,5 milioni per un evento irripetibile ed unico, spesero molto ma molto di più a velletri nell'occasione della mia beatificazione e di questo debbo esserne sempre grato a quei generosi cittadini. 

 

Consenso 13/07/2010

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 18:22
Tags:

Quanto consenso può riscuotere un uomo di questo tipo in un popolo di mafioncelli beneficiati dal perdono prima confessionale e poi eucaristico ?
Un range dal 3% fino ad un ottimistico 7% ?
Chi potrebbe dirlo, magari con un chiaro e laico programma forse riuscirebbe a riportare alle urne tutti quelli che le hanno disertate, chissà.

 

Tracce e promozioni 26/06/2010

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 07:05
Tags: ,

Ogni anno la lettura delle tracce ministeriali mi riporta alla mente quella che scelsi tanti anni fa.
Allora, potevi starne certo, che un big tipo Dante, Manzoni o Leopardi era sempre presente e quindi dava a tutti l'opportunità di cavarsela abbastanza dignitosamente. Io ricordo che scrissi le solite due mezze paginette protocollo nell'arco di due ore con la mia solita calligrafia ritta e fitta e poi mi soffermai a rileggere ed a scribacchiare per non dare impressione di superficialità alla commissione ed aspettai e consegnai almeno dopo una decina di compagnetti.
Urca, avevo già una certa cognizione di psicologia delle masse.
Ogni anno così rivedo la gioia del Pucci nello svolgere il suo tema, lui riusciva a scriverne 8 di pagine e se non fosse per il tempo, anche di più. La sua scrittura tondeggiante, il suo animo da poeta: chissà cosa avrà fatto poi da grande nella vita di tutti i giorni il Pucci ? Ci si chiamava per cognome perchè abitavamo ai lati opposti della città e si era solo compagnucci di classe, un animo gentile che mi copiava di sua mano i testi delle canzoni inglesi da strimpellare ecco perchè conoscevo la sua scrittura, all'epoca non esistevano le fotocopiatrici.
Se fossi stato diciottenne oggi, per cavarmela, sarei andato anch'io alla ricerca della felicità, non quella del ragazzo padre del film, ma piuttosto questa molto più attuale per i nostri tempi