pornodidattica

Consulenze Pornografiche Gratuite

Paesi di merda 15/09/2011

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 11:53
Tags:

Ci sono posti su questo pianeta dove volenti o meno ti tocca convivere con gente strana, teste di cazzo insomma, che non necessariamente vanno in giro d'estate col cappello di lana in testa per guidare il suv, così da essere facilmente individuabili, ma che magari li incontri dietro l'angolo a svolgere con affanno la loro quotidianeità. Gente qualunque definita simpaticamente bobbolo da alcuni, ma ben studiata nei comportamenti da altri scaltri ed interessati ad averne un tornaconto personale e poi così tracotanti da sputare nel piatto in cui largamente mangiano. Questi posti abbondano dove il fanatismo o la religione del perdono e della tolleranza si sono diffusi negli anni mascherando abilmente l'ipocrisia che permea i comportamenti reali dei vari caporioni politici, religiosi, militari, così da giustificare le caste con i loro privilegi via via stratificatisi nel tempo. Paesi dove tutto è bollato e certificato, ma in caso di inconvenienti non si trova mai un responsabile, dove guadagna di più chi gestisce i timbri certificatori di chi invece ha sudato e tribolato per completare l'opera.
In questi posti, unanimamente definiti di merda, la vita del Giusto diventa sempre più difficile, se non impossibile, perchè non ci sarà mai un reset generale con aperture al merito ed alla civiltà quando si deve convivere con piccoli mafioncelli beneficiati dal condono prima confessionale e poi eucaristico. Inoltre, beffa delle beffe, mentre il mafioso, il ladro, l'assassino, la mignotta, nella loro grande superficialità in punto di morte si pentono o addirittura i migliori vanno tutte le domeniche in chiesa per il loro legittimo condono confessionale, il Giusto, sempre più incazzato, al limite della bestemmia, intollerante, non più disposto al perdono ed a porgere l'altra guancia è condannato a bruciare all'inferno.

non fatevi mancare un minimo di confort o un buon investimento per il vostro futuro.

 

So' comm'a nuuujjjeee 21/06/2011

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 07:00
Tags: , , , , , ,

C'hanno famija, se preoccupano per il futuro ed a buon ragione, visto che nun se ponno più stampà lirette, anche un ministero ne accontenta tanti, che se poi c'hai voja de lavorà al pomeriggio te butti sul mercato del lavoro nero ed anche alla mattina se nun sei troppo stanco…

Pe' nuje ca ce chiagnimmo 'o cielo 'e Napule,
comm'è amaro stu ppane!

Sti precari tanto bistrattati, oggi so tutti  figli di funzionari, di politici o politicanti trombati, cominciano a diventà sistemazioni invidiate, visto che nel mondo del lavoro privato se sta peggio assai. Almeno col concorso qualche terrone de merda, de quelli che sanno tutti i codici a memoria riusciva a penetrà, ma oggi so tutti postarelli da spartisse su base locale e continuà a garantì la macchina de servizio con l'autista che te porta allo stadio e s'abbusca lo straordinario, altro che quei sfaticati de comunisti che al pomeriggio lasciano deserti li palazzi de giustizia.

Nuje simmo 'nnammurate!
E chiagne 'sta chitarra tristamente…
E, tristamente, chiagne 'o mandulino!…

So cumm'a nuje e lo dimostra il fatto che al termine della formula magica del giuramento "….bla… bla…. bla… e di trasferire in padania almeno 4 ministeri ….bla..bla… Lo giurate VOI…?…" I più rispondevano come da sempre facimmu nuje nella maniera classica:

"L'ho duro" 

 

Lavoro di squadra 03/12/2010

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 07:00
Tags: ,

Si fa presto a dire lavoro di squadra, team working, working group, crew…, quando si guadagnano venti e passa miliardi delle vecchie lirette annui e si gode il privilegio dei due cognomi e di una folta criniera: bisognerebbe almeno fare dei distinguo.
Ve lo immaginate voi negli ambienti statali?
Si dovrebbero almeno dare degli obbiettivi seri, legare lo stipendio al loro raggiungimento, consentire di scegliersi i compagni di squadra, eleggersi liberamente il capitano. Eliminando quadri e managers di primo livello ci sarebbe la possibilità di premiare i team più efficienti, ma mai tutti, per alimentare comuque quel minimo di competizione.
Io dal lavoro di squadra sono sempre stato fregato, per via di quel carattere che ti spinge a farti carico dei problemi e di trattare gli affari degli altri sempre meglio dei propri. Per non parlare poi di quelle volte che non riuscivi a sgattaiolare e ti toccava far coppia fissa con la collega sposata e con carico famigliare, prontissima nel promettere ed illustrare in tutte le lingue mari e monti ai clienti ed altrettanto pronta poi a defilarsi quando si iniziava a metterci fisicamente le mani sopra. L'unica volta che non rimasi deluso dalla squadra fu quando con peppino, nino, zicchicchi e la spigolatrice girammo in lungo ed in largo l'itaja, ravvivando i sopiti spiriti, infiammando gli animi, risvegliando l'amor patrio, complementari in tutto per una vera squadra vincente, peppino sempre col brando in mano e nino suo fido scudiero, zicchicchi tessitor di segrete trame ed io abile stratega logistico, e poi come è giusto che sia, la spigolatrice a rinfrancar le stanche membra con le sue belle spigolotte al sale, arrosto, oppure lesse purchè accompagnate dalla sua incomparabile maionnese casereccia.   

 

Sanatorie e lobbies 26/11/2010

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 07:00
Tags: ,

Frutto delle innumerevoli pressioni si è ottenuto lo sdoganamento del mezzo meccanico, per ora limitatamente a quello non lubrificato, per mortificare almeno un po' la carne ed evitare l'esplorazione di percorsi alternativi bui e perniciosi.
Si spera che la norma sia retroattiva, come già accadde al divieto di mangiare carne di venerdì, in modo da svincolare dalle fiamme dell'inferno tutte quelle pecorelle che avevano trasgredito per necessità contingenti od almeno per coloro che già avevano ottemperato all'ordine del crescete e moltiplicatevi per lo meno due volte.
Amen.

 

Differenze 02/12/2009

Filed under: importato — fracatz @ 16:50
Tags:

Normal
0
14

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;}

Uh quante chiacchiere  per le decisioni  strategiche.

Volete continuà a  consumà più de quello  che producete?

Ma poi scusate, ma non  la vedete la differenza?  

                                      soldato di guerra                            soldato di premio pace                                               

 

Cronache romane 17/11/2009

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 16:35
Tags: , ,

Anche quest’anno si replica la farsa sulla fame nel mondo, tutti gli oratori, troppo grassi o lisci per essere credibili, si aspettano che gli altri offrano qualcosa e si riempiono la bocca di grandi paroloni, in attesa di riempirsi poi lo stomaco nei vari ristorantini romani. Il caos del traffico è pazzesco e per fortuna hanno smesso di suicidarsi sotto al metro, altrimenti saremmo al blocco totale
L’unica nota positiva e colorata, l’iniziativa di quel grande mecenate che ha voluto circondarsi ogni sera di uno stuolo di giovani fanciulle, cui ha dato l’opportunità di guadambiare, si dice, 60 euri netti.
Anche qui la solita discriminazione tra i sessi, che d’altronde non mi sento di biasimare:
vuoi mettere quella cosina giovane, fresca, delicata e profumata in confronto di quelle protuberanze pendule?
E poi è stato di una generosità unica, non ha neanche preteso che fossero vergini.

 

Avviso importante 10/08/2009

Come promesso, posso aggiornarvi sul post del 17 dicembre 2008
Finalmente è stato partorito il cetriolo, nella calda caligine agostiniana che tutto assorbe e nel silenzio ovattato dei media.

it.reuters.com/article/internetNews/idITMIE5790LO20090810

Ora quando riceverete le bollette astronomiche saprete che sono giuste  e salutari per il valoroso bobbolo tajano, perchè loro so’ sempre loro mentre Voi continuate a contare sempre meno di un cazzo

Al limite provate a compilare una supplica e rivolgetela al capo dello stato !