pornodidattica

Consulenze Pornografiche Gratuite

Solidarietà 24/02/2011

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 07:00
Tags:

Un pensiero al gentil sesso per tutte le prevaricazioni che è costretto a subire nel duro cammino quotidiano nella ricerca della propria felicità. Per non parlare poi di tutte quelle che affascinate dal rischio condividono la loro esistenza a fianco di elementi malvagi, violenti, cerebralmente ritardati, drogati dalle passioni più abiette e sottosviluppati culturalmente e da questi malmenate, stuprate, ammazzate a volte con tutta la loro prole. E' chiaro che l'amore annebbia le menti ed i matti riescono a camuffarsi, ma una volta entrati nel meccanismo è poi così pesante tollerare, specie se si sono coinvolti nelle proprie cazzate anche degli esseri innocenti ?
Adesso non posso dire se i fenomeni che più ci indignano siano figli dei tempi o se si tratta solo di un eccesso di benessere distribuito, una cosa è certa: questi comportamenti una volta appartenevano maggiormente al ceto sociale alto che disponendo di capitali poteva accedere ai consumi ed alimentare i propri vizi.
Resta comunque chiaro che ognuno è artefice della propria vita anche se oggi molti del bobbolo, offuscati dai falsi profeti multimediali, non riescono a distinguere tra l'appropriato ed il poco adatto, tra il fare quello che il caporione dice o cercare di copiare invece quello che fa ed è questo in fondo la causa di tutto .

 

Condoglianze 22/07/2009

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 22:20
Tags: ,

Oggi è un giorno triste, un altro bimbo è stato sbranato dai cani.
Sentite condoglianze alla famiglia del bimbo e come ebbi già ad esprimermi,
pornodidattica.splinder.com/post/20096515/Condoglianze

non ci sono attenuanti al modo in cui piano piano stiamo  scivolando verso l’800.
Come mai i caporioni continuano a riempirsi la bocca di chiacchiere e non pongono fine a queste forme di sfrenato consumismo che portano poi le frange più alte del loro amato bobbolo ad abbandonare questi animali, come qualsiasi altro oggetto di cui si sono rotti er cazzo ?
Si cerca sempre di mediare, di non scontentare, di non perdere voti, si fanno chiacchiere ed i problemi degenerano.
Quando c’era molta fame, non si chiacchierava, si mandavano in giro gli accalappiacani e dopo una settimana di canile si gassavano le povere bestie ponendo fine alle speculazioni sulla loro pelle.
Ormai questi post dovrò classificarli anche come problemi irrisolvibili.

 

Condoglianze 17/03/2009

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 15:24
Tags:

Sentite condoglianze alla famiglia del bimbo sbranato dai cani.
Una vicenda che ci riporta  più all’800 che al 900.
Infatti, alla notizia, i miei ricordi sono andati al film "Umberto D"  degli anni 50 ed alle immaggini del canetto preso dall’accalappiacani e destinato alla morte (non sfuggivano neanche i canetti).
Questa volta i media non attruibiranno il caso alla fatalità, come avviene per lo schianto di rami di pino su ignari cittadini, ma hanno già trovato il responsabile dell’atrocità da sbattere in prima pagina.
A furia di chiacchiere senza senso di come risolvere i problemi definitivamente per una civile convivenza e con i fondi sempre più scarseggianti si sancirà, non ufficialmente, che ormai da noi regni sovrana la legge der menga.

 

Condoglianze 19/02/2009

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 08:08
Tags: , ,

Le mie più sentite condoglianze ai familiari dello sventurato motociclista ucciso dalla caduta di un ramo di pino.
Ora come tutte le altre volte ci saranno le scuse dei vari caporioni, le giustificazioni, la mancata potatura… tutte parole di incompetenti incapaci di risolvere anche il più semplice dei problemi di questa ingessata amata patria.
 I rami dei pini si stroncano al vento, anche se sono belli verdi: è questa la loro natura!
Potare i pini tutti gli anni non è possibile, in quanto il pino non è un albero che "ri-caccia" nuovi germogli sulle potature, ma è un albero che va sempre più in alto.
A che servirebbe allora avere dei pini con una misera corona solo apicale di 2 o 3 rametti??????
Il problema si risolverebbe definitivamente con una delibera comunale, con obbligo di tagliare i pini a distanza minima di 7 – 8 metri dalle strade e reimpiantare alberi più adatti e sempreverdi, di altezza maxima 4 o 5 metri.
Qualcuno di grande capacità mentali ha invece dichiarato protetto il pino qui a Roma e quindi per il futuro aspettatevi altri innocenti vittime e le finte lacrime dei vostri caporioni.

 

Condoglianze 06/06/2008

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 08:36
Tags: ,

Sentite condoglianze ed un fraterno abbraccio ai famigliari della persona onesta trucidata dai camorristi.
Quattro delinquenti che con 500.00 euri possono comprarsi la vita di una persona.
Ma è mai possibile che uno stato ricco come il nostro non sappia combattere questi pezzenti con le loro stesse armi: per ogni onesto ucciso 10 delinquenti debbono essere trucidati (possiamo pur spendere 5000,00 euri delle nostre tasse). I nomi si conoscono, gli esattori che vanno in giro a riscuotere i pizzi sono tutti fotografati e debbono essere trucidati con le loro mogli e figli.
In un paio di mesi il fenomeno sparirebbe ed il sud tornerebbe alla normalità (ma è poi questo che si desidera??)

 

La pagnotta del pennivendolo mediatico 06/03/2008

Filed under: Uncategorized — fracatz @ 08:12
Tags: ,

Continuano a magnarci sopra quei due poveri angioletti! E non è la prima volta, nè sarà l’ultima in  questa bella Itaja amate sponde. Nessuno che dica: ma perchè i proprietari di queste trappole mortali non debbano essere condannati per negligenza! E sì che qui a Roma dopo la 3 giorni di Vermicino ne avevano sparati di bei proponimenti! Come mai a nessuno di questi comunicatori non balza agli occhi la spesa esigua per chiudere con un pezzo di rete ed un pò di cemento queste trappole mortali ed i miliardi che si sono buttati in ricerche, indagini, elicotteri, viaggi all’estero. Anche se i media scacazzano sui sentimenti, andate al pratico e mettetene in galera almeno qualcuno de sti quattro amministratori che si ergono come salvatori della patria, a monito di tutti gli altri cazzari interessati a seguirne le gesta.